Ninfee rustiche

La regina del laghetto

La ninfea è considerata la regina del laghetto, e in ogni giardino acquatico non può assolutamente mancare.
Queste piante acquatiche sono state venerate fin dall'antichità in Egitto, India e Cina, in particolare quelle tropicali.
In europa invece le due specie autoctone sono la Nymphaea Alba (foto) e la Nymphaea Candida, entrambe specie rustiche dai fiori bianchi. In Italia la Nymphaea Alba e' una specie comune che colonizza i laghi naturali e le adiacenti zone palustri, come il Lago di Candia.
La ninfea rustica è una pianta acquatica perenne e particolarmente resistente, che vive di preferenza nelle acque ferme o a lento decorso. Le ninfee rustiche hanno un apparato radicale che le ancora al fondale e la profondità media va da 20 a 200 cm, e può sopportare facilmente abbassamenti temporanei del livello dell'acqua.

Coltivazione delle ninfee rustiche

Le ninfee rustiche sono coltivate come piante ornamentali e sono semplici da coltivare. Tutte le ninfee hanno la necessita' di posizioni soleggiate e acqua calda per vegetare. Queste piante iniziano a vegetare da fine inverno, per poi aumentare notevolmente la vegetazione nei mesi caldi. Con l'arrivo del freddo la crescita rallenta fino a terminare alle prime gelate, ma le ninfee rustiche sono in grado di resistere all'inverno più rigido, a patto che il rizoma non resti a diretto contatto con il gelo.
Nei nostri laghetti le ninfee rustiche di dimensione medio/grande devono essere piantate in un contenitore largo 60/80 cm e alto circa 30 cm, contenente terra argillosa con sostanza organica, e sopra l'acqua deve essere dai 30 cm ad oltre un metro. Naturalmente più la ninfea è posta in un grande contenitore e ad una maggiore profondità, più lo sviluppo della pianta è maggiore. Ogni pianta occupa circa un metro quadrato e i fiori possono arrivare fino a 20 cm di diametro per le ninfee più grandi, come la Nymphaea Attraction.
La presenza delle ninfee nei laghetti, oltre a scopo ornamentale, è indispensabile per ridurre il flusso luminoso sulla superficie del laghetto, grazie alle loro grandi foglie. Inoltre ossigenano il terreno di fondo e offrono riparo a pesci e altri animali presenti nel laghetto.
La superficie di un laghetto naturale dovrebbe infatti essere coperta per il 60/70% da foglie, per impedire l'eccessiva illuminazione e riscaldamento dell'acqua, che causa la formazione di alghe unicellulari verdi.

Vai all'elenco delle ninfee disponibili nel nostro vivaio

I nuphar

I nuphar sono considerate piante simili a ninfee perchè sono piante tuberose e con foglie e fiori tipicamente gialli che si aprono sul pelo dell'acqua come quelli delle ninfee.
L'unica specie di nuphar che in Italia cresce spontaneamente nei laghi naturali e zone palustri annesse è il Nuphar Luteum, che colonizza le acque del Lago di Candia, insieme alla Nymphaea Alba, in una fascia in cui la profondità dell'acqua è di circa 2 metri.

Vai all'elenco delle piante simili a ninfee disponibili nel nostro vivaio

Vuoi avere informazioni per allestire il tuo laghetto e creare un ambiente magnifico e in perfetto equilibrio?

CLICCA QUI e SCARICA GRATIS "La Guida alla Coltivazione delle Piante Acquatiche"