Skip to main content

Come coltivare le ninfee

Coltivare ninfee

In questo articolo vediamo come coltivare le ninfee in un laghetto.

Le ninfee vanno piantate nella parte più profonda del laghetto, e possono tollerare una profondità che va da un minimo di 30 cm ad un metro.

In generale la profondità ottimale per coltivare le ninfee è tra i 50 e gli 80 cm. Alcune varietà di ninfee, molto vigorose, possono tollerare anche profondità fino a 1,5 m.

Le ninfee devono essere coltivate in pieno sole per avere una buona vegetazione e un’abbondante fioritura.

 

I vasi per le ninfee

Per coltivare le ninfee ti consiglio di utilizzare dei vasi abbastanza grandi, perchè nel tempo si allargano parecchio.

Più grandi sono i vasi più la pianta diventa grande e vigorosa. Maggiore è la profondità in cui viene messo il vaso, più la pianta cresce.

Ad esempio se metti una ninfea di taglia grande in un vaso di 20 cm di diametro (o lato) a soli 15 cm di profondità tra la terra e il pelo dell’acqua, la ninfea crescerà pochissimo.

Se invece metti questa ninfea in un vaso di 50 cm di diametro a 80 cm di profondità, questa si allargherà parecchio, arrivando a coprire una superficie di 1,5 metri quadrati.

La terra da utilizzare per le ninfee è la comune terra di campo, ben sciolta in modo da evitare grumi. Evita di utilizzare torba, compost o altri terricci leggeri perchè questi andrebbero ad uscire dal vaso e a galleggiare, sporcando l’acqua.

I vasi ottimali per le ninfee sono i cesti microforati con fori di 1-3 mm, e per profondità di 60-80 cm dovresti utilizzare i cesti di misura 35×35 h.26 cm.

Questi vasi sono ottimi se devi limitare lo spazio dei vasi, infatti le radici della ninfea potranno anche fuoriuscire dal vaso andando ad assorbire anche le sostanze nutritive sul fondo del laghetto.

I fori in questo tipo di vaso sono molto piccoli, quindi passano solo le radici e non la pianta (giustamente)!

 

Come piantare le ninfee

I rizomi delle ninfee possono essere lunghi (con un taglio da un lato) come nella foto qui presente, oppure tondi senza un verso in particolare.

Nel caso di un rizoma allungato con una punta vegetante e un taglio, dovrai posizionare il taglio contro un lato del vaso, e lasciare la punta verso il centro del vaso, in modo che abbia tutto lo spazio per poter crescere.

Inoltre la parte del taglio può essere posizionata leggermente inclinata verso il basso, in modo che il taglio risulti più profondo e la punta vegetante più emergente (la pianta crescerà solo dalla punta).

Se invece il rizoma non ha questa forma, puoi piantarlo normalmente al centro del vaso.

Le radici del rizoma possono essere tagliate, in quanto il rizoma è sempre in grado di produrre velocemente nuove radici.

Per una crescita rigogliosa ti consiglio di mettere del concime Osmocote Tablet vicino al rizoma, in quantità da 3 a 5 compresse, a seconda della taglia e della profondità di impianto.

Ad esempio una ninfea di taglia piccola a poca profondità avrà bisogno di meno concime rispetto ad una ninfea di taglia grande a maggiore profondità.

Ricopri il rizoma lasciando emergere la punta vegetante e comprimi bene la terra in modo che il rizoma non rischi di tornare a galla.

Proteggere le ninfee dai pesci

Se hai delle carpe koi piccole nel laghetto puoi mettere un sottilissimo strato di ghiaia (1 cm) sopra la terra, in modo da evitare che i pesci possano dissotterrare il rizoma, o comunque andare a scavare, sporcando l’acqua.

Se hai carpe koi grandi (sopra i 30 cm) ti consiglio di mettere dei sassi sopra la terra, che poi andrai a togliere nei mesi successivi quando la ninfea sarà cresciuta parecchio.

Qui puoi trovare tutte le ninfee disponibili per la vendita online.

Puoi trovare informazioni più dettagliate su come coltivare le piante acquatiche e ottenere un laghetto in equilibrio nella Guida alla Coltivazione delle Piante Acquatiche e in questo Video Corso gratuito!

Condividilo su:
Vuoi avere un laghetto con acqua pulita e senza alghe?

Scopri come allestire il tuo laghetto con le giuste piante acquatiche per creare un ambiente magnifico e in perfetto equilibrio

Accedi al Video Corso e Scarica la "Guida alla Coltivazione delle Piante Acquatiche" (Gratis!)

INIZIA ORA

Dicono di noi